Guida ai permessi di lavoro per lavoratori stranieri a Singapore

Posted on by

A cura dell’Italian Desk di Dezan Shira & Associates

ASB- Singapore Employment Permits - Part II

Singapore prevede diverse tipologie di permessi di lavoro per gli stranieri che intendono lavorare nella città-Stato, ciascuno dei quali viene concesso per scopi specifici e si differenzia a seconda delle categorie di dipendenti, basate sulle loro abilità professionali e i loro salari mensili.

Employment Pass

L’Employment Pass è rilasciato a stranieri che lavorano come manager, dirigenti e professionisti qualificati per un periodo iniziale di due anni. In seguito, può essere rinnovato per un massimo di tre anni alla volta. L’Employment Pass è generalmente concesso ai lavoratori con un’offerta di lavoro che includa un salario mensile minimo di SGD 3600 (equivalente a circa EUR 2270). È richiesto inoltre che ai candidati con maggiore esperienza venga offerto un salario più elevato.

Professional Service_CB icons_2015 Servizi correlati: Gestione libri paga e servizi di gestione del personale

Inoltre, i candidati ai quali viene offerto un salario mensile pari o maggiore ai SGD 5000 (equivalente a circa EUR 3150) possono presentare domanda per l’ottenimento di un dependent’s pass (permesso per le persone a carico) per il coniuge e i figli non sposati sotto i 21 anni d’età. Le domande devono essere fatte separatamente per ciascun membro della famiglia.

L’Employment Pass può essere richiesto solamente dal datore di lavoro o dalle agenzie di collocamento. Di conseguenza, è obbligatorio per i professionisti qualificati ottenere un’offerta di lavoro a Singapore prima di fare la richiesta di questo tipo di permesso.

Solitamente, la prassi per l’ottenimento dell’Employment Pass richiede fino a un massimo di cinque settimane, che si riducono a tre settimane se la procedura viene svolta online.

S Pass

L’S Pass è simile all’Employment Pass, con l’eccezione di essere concesso a lavoratori “discretamente qualificati” (mid-level skilled) con un’offerta di lavoro che preveda un salario minimo mensile pari o maggiore ai SGD 2200. Come l’Employment Pass, anche l’S Pass è valido fino a due anni e può essere rinnovato per un massimo di tre anni alla volta. I candidati con un’offerta di lavoro che prevede un salario pari o maggiore ai SGD 5000 possono chiedere ai propri datori di lavoro di fare domanda per un dependent’s pass per la propria famiglia.

La prassi per l’ottenimento di un S Pass richiede circa tre settimane.

La documentazione necessaria per la richiesta di Employment Pass e S Pass

I datori di lavoro devono presentare i seguenti documenti per richiedere Employment Pass e S Pass:

1. Pagina del passaporto con i dettagli personali del candidato;
2. Profilo aggiornato dell’ultima società in cui ha lavorato o informazioni registrate presso l’Accounting and Corporate Regulatory Authority of Singapore;
3. Certificati accademici del candidato;
4. I lavoratori di nazionalità indiana o cinese devono fornire degli ulteriori documenti:

• Per gli indiani: la lista degli esami universitari conseguiti e i relativi voti.
• Per i cinesi: il certificato di laurea e un documento che certifichi la veridicità di tale certificato in inglese fornito da una fonte approvata dal Ministero del Lavoro di Singapore.

Inoltre, i documenti in lingue diverse dall’inglese devono essere corredati da una copia certificata della traduzione di ciascuno si essi.

Personalized Employment Pass (PEP)

Il Personalized Employment Pass (PEP) è riservato a lavoratori con un elevato salario che hanno già ottenuto un Employment Pass o sono professionisti stranieri. Il salario minimo per il PEP è di SGD 12000 mensili per chi ha già il permesso e di SGD 18000 mensili per i professionisti stranieri (rispettivamente pari a EUR 750 e 1130). Questo tipo di permesso può essere richiesto direttamente dagli interessati e il suo ottenimento richiede circa otto settimane.

Un importante vantaggio del PEP è che esso fornisce ai suoi possessori una maggiore flessibilità a Singapore. I possessori del PEP possono infatti cambiare lavoro evitando di fare domanda per un nuovo permesso e possono rimanere nel Paese fino a un massimo di sei mesi prima di passare al nuovo lavoro.

Tuttavia, il PEP può essere rilasciato solo per un periodo di tre anni. Di conseguenza, dopo la sua scadenza bisogna fare domanda per un nuovo Employment Pass o un nuovo S Pass per continuare a lavorare nel Paese.

Entrepreneur Pass (EntrePass)

L’EntrePass è una tipologia di visto per gli uomini d’affari e gli imprenditori che vogliono iniziare il proprio business a Singapore. Il pass è valido per due anni e i candidati possono fare domanda individualmente.
L’EntrePass è rinnovabile fintantoché i criteri di idoneità sono soddisfatti. La società del candidato deve essere in possesso di:

• Finanziamenti da una fonte accreditata;
• Marchio registrato presso un istituto nazionale di tutela della Proprietà Intellettuale;
• Accordo di collaborazione con un’istituzione riconosciuta; oppure
• Essere un incubatee presso un incubatore d’impresa appoggiato dalle autorità di Singapore.

Secondo quanto previsto dal Ministero del Lavoro, l’EntrePass non è concesso a chi conduce attività come caffetterie, hawker centre (strutture coperte con diversi chioschi o locali), food court, bar, night club, karaoke lounge, centri di massaggi e agenzie di collocamento.

Il requisito del possesso una società costituita a Singapore con un capitale minimo di SGD 50000 è stato abolito al fine di agevolare il mondo delle start-up, rendendo accessibile l’EntrePass a un maggior numero di imprenditori.

La documentazione necessaria per la richiesta per l’EntrePass

I documenti richiesti per l’ottenimento dell’EntrePass sono:

1. Copia della pagina del passaporto contenente i dettagli personali del candidato;
2. Lettere di referenza in inglese;
3. Un business plan in inglese.

Per i business registrati presso l’ACRA:

1. Profilo più recente della società.

Ulteriori documenti potrebbero essere richiesti al momento della presentazione della domanda.

Work Permit

I lavoratori stranieri “semi-qualificati” (semi-skilled), che intendono lavorare nei settori della produzione industriale, dell’edilizia o dei servizi a Singapore, devono fare domanda per un Work Permit (WP). Esistono tre tipi di permessi WP rilasciati dalle autorità a seconda del settore del candidato: il WP per i collaboratori domestici, il WP per le tate e il WP per gli artisti.

Solo i lavoratori provenienti da una lista di determinati Paesi sono idonei a fare domanda per i permessi di lavoro purché il datore di lavoro paghi un’imposta e un deposito, rispetti i principi di quota e fornisca al dipendente un’assicurazione sanitaria.

Il WP è solitamente valido fino a un massimo di due anni ed è soggetto a un contratto per lavoratori stranieri con il datore di lavoro. Inoltre, i lavoratori che entrano a Singapore con un WP non possono fare domanda per un dependent’s pass per la famiglia.

Il WP può essere richiesto solo dal datore di lavoro e viene rilasciato tra uno e sette giorni lavorativi.

Altri visti lavorativi di breve durata

• Training Employment Pass (TEP)

È destinato a professionisti stranieri che svolgono un tirocinio (practical training) per lavori di carattere professionale, manageriale, o specialistico. I candidati che fanno richiesta per il TEP devono guadagnare almeno SGD 3000 mensili. Il TEP è valido per un periodo massimo di tre mesi e non è rinnovabile.

• Training Work Permit (TWP)

TWP è per i tirocinanti stranieri “non oppure mediamente qualificati” o studenti che fanno un tirocinio a Singapore fino a un massimo di sei mesi. Uno studente straniero possessore del TWP è sottoposto a un’imposta. Solo il 5 percento del numero complessivo dei lavoratori o 15 tirocinanti possono ricevere il TWP. Questo 5 percento si aggiunge alla parte di società destinata ai lavoratori stranieri.

• Miscellaneous Work Pass

Questo permesso permette agli stranieri di lavorare a Singapore su un progetto specifico fino ad un massimo di due mesi. Tale permesso non è rinnovabile.

Related-Reading-Icon-Asean Link Per saperne di più: Guida ai permessi di lavoro per lavoratori stranieri in Myanmar

Cosa osserviamo

Secondo le statistiche fornite dal Ministero del Lavoro, il numero totale dei lavoratori stranieri a Singapore per l’anno 2016 era di 1,4 milioni. In seguito a questo costante aumento, le autorità hanno irrigidito le norme in materia di rilascio dei permessi di lavoro oltre ad aver optato per una procedura più complessa per l’ottenimento. Dal momento che i permessi si differenziano a seconda delle categorie di lavoratori, si consiglia ai candidati di consultare dei professionisti in materia e coinvolgerli nelle varie fasi della candidatura. Gli esperti di Dezan Shira & Associates offrono esperienza e competenze appropriate nella guida dei propri clienti attraverso il quadro normativo relativo all’assunzione del personale straniero a Singapore. Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo email: Singapore@dezshira.com.


Chi
Siamo

Asia Briefing Ltd. è una controllata di Dezan Shira & Associates. Dezan Shira & Associates è una società di consulenza specializzata nell’assistenza agli investimenti diretti esteri per le società che intendono stabilire, mantenere e far crescere le loro operazioni in Asia. I nostri servizi includono consulenza legale e strategica all’investimento, costituzione e registrazioni societarie, tenuta contabile con redazione di bilanci periodici ed annuali, consulenza fiscale e finanziaria, due diligence, revisione contabile, gestione tesoreria, libri paga e personale, transfer pricing, consulenza IT, sistemi gestionali, deposito marchi e servizio visti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo: italiandesk@dezshira.com o a visitare il nostro sito: www.dezshira.com.

Per rimanere aggiornati sugli ultimi trend degli investimenti e del business in Asia, iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere notizie, commenti, guide e risorse multimediali.

 

Related Reading Icon-ASEAN-Ita

VB_2015_Navigating_the_Vietnam_Supply_Chain_Image

Import & Export in Vietnam: settori chiave e accordi di libero scambio
In questo numero di Vietnam Briefing, discutiamo dei vantaggi del mercato di questo Paese rispetto ad altri nella regione ed evidenziamo dove e come realizzare investimenti di successo. Esaminiamo i programmi di riduzione tariffaria previsti dal NAFTA e dal la TPP, avanziamo considerazioni per quanto riguarda le norme sull’origine e mostriamo i vantaggi ad investire nelle zone economiche del Vietnam. Infine, forniamo un’opinione esperta sulla costituzione di società a capitale interamente straniero in Vietnam.

an_introduction_to_doing_business_in_asean_2017_-_imageAn Introduction to Doing Business in ASEAN 2017
An Introduction to Doing Business in ASEAN 2017 introduces the fundamentals of investing in the 10-nation ASEAN bloc, concentrating on economics, trade, corporate establishment, and taxation. We also include the latest development news for each country, with the intent to provide an executive assessment of the varying component parts of ASEAN, assessing each member state and providing the most up-to-date economic and demographic data on each.

Payroll Processing and Compliance in Singapore
In this issue of ASEAN Briefing, we discuss payroll processing and reporting in Singapore as well as analyze the options available for foreign companies looking to centralize their ASEAN payroll processes.We begin by discussing the various regulations that impact salary computation, and tax and social security calculation in Singapore. We then explore the potential for Singapore to emerge as a premier payroll processing center in ASEAN. Finally we consider the benefits of outsourcing payroll – both Singapore-based and ASEAN-wide – to a reliable third-party payroll processing provider.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dezan Shira & Associates

Meet the firm behind our content. Dezan Shira & Associates have been servicing foreign investors in China, India and the ASEAN region since 1992. Click here to visit their professional services website and discover how they can help your business succeed in Asia.

News via PR Newswire

Never Miss an Update

Subscribe to gain even better insights into doing business in ASEAN. Subscribing also lets you to take full advantage of all our website features including customizable searches, favorite, wish list and gift functions and access to otherwise restricted content.

Scroll to top